Mancata strage alla Commercio, “a che punto sono le indagini?”

Mancata strage alla Commercio, “a che punto sono le indagini?”

Articolo apparso su Ticinonews.ch

Il deputato PLR Matteo Quadranti torna sul caso della sventata strage alla Commercio di Bellinzona con un nuovo atto parlamentare in cui chiede lumi al Governo sullo stato delle indagini. Come ricorderete, lo scorso anno è stato arrestato un 19enne per l’ipotesi di reato di atti preparatori per assassinio in quanto avrebbe potuto/voluto colpire la Scuola bellinzonese (vedi articoli suggeriti). Una delle armi rinvenute in possesso del giovane, un Kalashnikov AK-47, si era rivelata essere una replica del celebre fucile d’assalto semiautomatico, quindi acquisibile tramite un normale permesso d’acquisto, e non una vera e propria arma a raffica. Per Quadranti, però, vi sono ancora numerosi punti da chiarire.

“Il fatto suscitò una sfilza di interrogazioni tra cui quella del 13 maggio 2018 (n.78.18) del sottoscritto mediante la quale ponevo una decina di domande a cui in parte il Governo rispose il 27 giugno 2018 e in parte riferì di non poter rispondere vista l’inchiesta penale in corso – rammenta il deputato – Nella risposta il Governo indicava che l’arma in possesso del giovane non era un Kalashnikov AK-47 per il tiro a raffica, ma comunque una replica di un AK-47 semiautomatico, quindi acquisibile in Svizzera tramite un normale permesso d’acquisto in forza della legge svizzera sulle armi attualmente in vigore. A casa del giovane, oltre all’arma in oggetto era stato reperito un arsenale con 17 armi e vari proiettili (per i dettagli si rinvia ai Comunicati di Polizia). A tutt’oggi non è dato sapere all’interrogante come sia stato possibile acquistare tali armi e dove e di che tipo di armi si trattasse”.

Nel frattempo, prosegue Quadranti, “pare che presso gli armaioli della Svizzera interna si stia verificando un incremento della richiesta di quei fucili semiautomatici di cui la legge federale in votazione popolare il prossimo 19 maggio prevede il divieto di vendita”.